Il ristorante vegetariano a Bolzano

Questa è la storia di una sfida, della mia sfida.

È una storia che inizia qualche anno fa, per caso.
Era una sera come tante e come spesso mi capita giravo di video in video su You Tube. Ma quella sera è successo qualcosa che non avevo e non avrei potuto calcolare, qualcosa che ha cambiato la mia vita.
Quella sera ho cominciato a seguire un documentario sull'alimentazione vegetariana che si dipanava tra interviste a medici e immagini di macelli e allevamenti sparsi in giro per il mondo.
Sono sempre stato sensibile al mondo animale, ma fino a quel momento non avevo mai riflettuto sulle conseguenze della mia dieta.
Guardando le immagini scorrere sullo schermo, quella sera di qualche anno fa, mi era venuta la pelle d'oca e non ho problemi ad ammettere che a stento sono riuscito a trattenere le lacrime.
Così mi sono chiesto com'è possibile che l'uomo sia così arrogante da commettere tante atrocità nei confronti di animali che hanno un cuore e un cervello, sensibili a tutte le sofferenze che infliggiamo loro ogni giorno.
È stato in quel momento che ho iniziato il mio percorso, un percorso di studio e conoscenza che mi ha portato a riflettere su tutti quegli aspetti che la scelta vegetariana chiama in causa nella vita di una persona.
Aspetti legati alla salute, alla politica nella sua accezione più alta e nobile e aspetti legati alla spiritualità. È così che nasce la mia scelta di non cibarmi più di animali.

Ma questo non mi sembrava ancora abbastanza.
Per carattere sono un tipo tenace e ho lavorato una vita nel settore della ristorazione, perciò ho pensato che sarebbe stato bello dare concretezza alla nuova mentalità che avevo abbracciato.
L'idea de Il punto vegetariano nasce così, un luogo in cui poter testimoniare che si può avere una dieta rispettosa della vita animale senza dover rinunciare a nulla, non al gusto e neppure al piacere della buona tavola.
Non mi interessa fare proseliti, neppure convertire qualcuno, soltanto mostrare a chi vuole vedere che questa scelta è sostenibile. Che si può fare.
Ma le idee da sole non bastano e per raggiungere il mio obiettivo avevo ancora tanta strada da percorrere. Viviamo in tempi difficili e il settore della ristorazione è uno dei settori che risente con più durezza della crisi economica e anche se la nicchia di mercato che mi sono scelto presenta numeri in controtendenza non è stato facile avere credito dalle banche.
Ho bussato a ogni porta senza mai scoraggiarmi di fronte ai rifiuti e a chi, guardandomi, vedeva soltanto un ragazzo con un sogno fuori dal comune.
Alla fine ho avuto ragione e ho vinto la prima sfida.
Il 16 giugno del 2012 Il punto vegetariano è diventato realtà.
Il ristorante vegetariano a Bolzano con orientamento vegano.
Oggi, dopo quasi sei mesi, c'è tanto lavoro da fare ma sono felice di aver avuto in dono questa possibilità.
Datemi fiducia, non ve ne pentirete

Manuel Biteznik

La frase del giorno

  • Tiziano Terzani, "Un altro giro di giostra", Longanesi 2004

    Guardavo quei bei pesci muoversi nell'acqua, guardavo i maialini appesi agli uncini e pensavo a come, a parte la miseria e la fame, l'uomo ha sempre trovato strane giustificazioni per la sua violenza carnivora nei confronti degli altri esseri vienti. Uno degli argomenti che vengono ancora usati in Occidente per giustificare il massacro annuo di centinaia di milioni di polli, agnelli, maiali e bovi è che per vivere si ha bisogno di proteine. E gli elefanti? Da dove prendono le proteine gli elefanti?

Orari di apertura

Lunedì - Venerdì
12.00 - 14.30 e 19.00 - 22.00
Sabato
19.00 - 22.00
Domenica
19.00 - 22.00

Newsletter